Lipofilling al seno: costi e risultati di un seno naturale

La bellezza è un concetto complesso che abbraccia molteplici aspetti, e per molte donne, la forma e le dimensioni del seno rivestono un ruolo di grande importanza nella percezione della propria femminilità e autostima. Tuttavia, non tutte le donne sono soddisfatte delle loro caratteristiche naturali e desiderano un seno più pieno e armonioso.

Fortunatamente, grazie agli sviluppi della medicina estetica, il lipofilling al seno si presenta come una soluzione innovativa per ottenere un seno rifatto con un risultato naturale.

Il lipofilling al seno è una procedura chirurgica avanzata che prevede l’utilizzo del proprio tessuto adiposo per aumentare il volume del seno in modo sicuro ed efficace. Questa tecnica innovativa consente di ottenere risultati sorprendenti, poiché non solo permette di ottenere un seno più pieno e tonico, ma utilizza il tessuto del proprio corpo, evitando l’utilizzo di impianti o materiali estranei. Questo si traduce in un risultato estremamente naturale e armonioso, che soddisfa appieno le aspettative delle donne che desiderano un seno più attraente.

È importante sottolineare che oltre al desiderio di migliorare l’aspetto estetico, molte donne scelgono il lipofilling al seno anche per ragioni psicologiche. Un seno che non si percepisce in armonia con il proprio corpo può causare disagio emotivo e influenzare la fiducia in sé stesse, limitando la partecipazione a determinate attività o relazioni intime. Attraverso il lipofilling al seno, le donne possono riconnettersi con la propria femminilità e ritrovare fiducia in sé stesse, migliorando così la qualità della vita sia fisica che emotiva.

Per comprendere appieno i costi e i risultati del lipofilling al seno, è fondamentale rivolgersi a un esperto nel settore. Il dottor Domenico Valente, specializzato in chirurgia estetica e con una vasta esperienza nel lipofilling al seno, offre le sue competenze professionali presso le sedi di Firenze e Cosenza.

Ogni donna merita di sentirsi bella e sicura di sé, e il lipofilling al seno offre un modo sicuro e naturale per raggiungere tali obiettivi. Riappropriati della tua femminilità e ottieni il seno che hai sempre desiderato, con costi ragionevoli e risultati eccezionali.

Nel seguente articolo, il dottor Valente ci guiderà attraverso il processo del lipofilling al seno, spiegando nel dettaglio i costi associati e illustrando i risultati sorprendenti che le pazienti possono ottenere.

Cos’è l’intervento di lipofilling al seno

Il lipofilling al seno è una tecnica di chirurgia plastica estetica che consente di aumentare il volume e migliorare la forma del seno in modo del tutto naturale. Questo procedimento si basa sull’utilizzo del tessuto adiposo autologo, garantendo un risultato estetico armonioso e naturale.

Durante il lipofilling, viene prelevato il tessuto adiposo da altre parti del corpo della stessa paziente, come l’addome ei fianchi, che sono naturalmente inclini all’accumulo di grasso. Questo tessuto viene quindi trapiantato nel seno, consentendo di modellare e aumentare il volume senza l’utilizzo di protesi mammarie.

Il lipofilling al seno rappresenta un’alternativa alla mastoplastica additiva tradizionale

Grazie a questa tecnica, è possibile ottenere un seno dall’aspetto completamente naturale, utilizzando soltanto tessuti provenienti dal proprio corpo, come una sorta di filler naturale.

Questa procedura offre numerosi vantaggi, tra cui un recupero più rapido, risultati estetici duraturi e una maggiore armonia con la morfologia corporea complessiva. Il lipofilling al seno è una scelta sicura ed efficace per le donne che desiderano migliorare il volume e la forma del seno in modo naturale.

Come funziona il lipofilling al seno

Come per ogni intervento di chirurgia estetica, il primo passo fondamentale è sottoporsi a una visita preliminare accurata. Durante questa fase, il professionista valuterà lo stato di salute della paziente, analizzerà le caratteristiche dei tessuti destinati all’impianto e studierà attentamente le correzioni necessarie in termini di localizzazione e dimensioni.

Il giorno dell’intervento, il tessuto adiposo da trapiantare nel seno viene prelevato da altre parti del corpo mediante liposuzione eseguita con l’utilizzo di microcannule. Successivamente, il grasso viene sottoposto a un processo di purificazione attraverso centrifugazione e infine viene iniettato nell’area interessata utilizzando microcannule che richiedono piccole incisioni sottocutanee.

Il tessuto autologo viene prelevato dalle aree del corpo in cui il grasso è naturalmente più concentrato, come l’addome, le cosce e i fianchi. In questo modo, durante lo stesso intervento, è possibile effettuare anche un rimodellamento e un miglioramento di un’altra parte del corpo.

Il grasso estratto dalla zona donatrice agisce come un filler naturale, riducendo al minimo il rischio di reazioni allergiche o intolleranze. Ciò consente di ottenere un risultato estetico al seno estremamente naturale e armonioso, personalizzato in base alle esigenze e alle caratteristiche della paziente.

Attraverso il lipofilling al seno, è possibile migliorare il volume e la forma del seno in modo sicuro ed efficace, garantendo risultati duraturi e un aspetto estremamente naturale

Tempistiche: durata dell’intervento e recupero post operatorio

La durata di un intervento di lipofilling al seno varia generalmente tra le 2 e le 3 ore, a seconda dell’estensione dell’area da trattare e delle caratteristiche del tessuto adiposo. 

Questo intervento può essere eseguito in regime di day hospital, consentendo alla paziente di tornare a casa il giorno stesso dell’intervento. Di solito, viene eseguito utilizzando l’anestesia generale, che garantisce il massimo comfort durante la procedura.

Il recupero post-operatorio dopo il lipofilling al seno è generalmente rapido. La paziente potrebbe sperimentare una certa sensazione di gonfiore, lividi o leggero dolore nella zona trattata, ma questi sintomi tendono a scomparire gradualmente nel giro di pochi giorni. È importante seguire attentamente le indicazioni del chirurgo per ottimizzare il processo di guarigione e ottenere i migliori risultati estetici.

Durante il periodo di recupero, è consigliabile indossare un reggiseno compressivo e seguire una dieta sana ed equilibrata per favorire il processo di cicatrizzazione e ridurre l’eventuale formazione di edemi. È anche importante evitare sforzi fisici intensi e seguire le istruzioni fornite dal chirurgo riguardo alle attività quotidiane.

Quando è indicato il lipofilling al seno

Il lipofilling al seno, come abbiamo visto, è una tecnica di chirurgia estetica che serve a conferire al seno una forma e un volume naturali senza l’ausilio di protesi mammarie e senza lasciare cicatrici.

Di conseguenza, è spesso la scelta di donne che vogliono intervenire sul proprio decolletè in maniera il più possibile naturale.

Spesso si ricorre al lipofilling anche per ridare turgore e definizione ad un seno che risulti svuotato a causa di vari fattori come ad esempio età, post gravidanza, un dimagrimento significativo.

Vi sono poi una serie di applicazioni del lipofilling al seno di grande utilità per il benessere della donna.

Può infatti essere utilizzato per correggere piccoli inestetismi nel contorno della mammella, per trattare danni ai tessuti provocati da una radioterapia, per rimodellare i seni in caso di asimmetrie mammarie.

Ancora, risulta efficace per correggere eventuali difetti successivi ad una ricostruzione con protesi.

Non avendo particolari controindicazioni, non vi sono di fatto ragioni per escludere questo tipo di intervento. 

Si consiglia solo:

  • di attendere il termine del processo di crescita del seno, che avviene attorno alla maggiore età
  • di evitare il lipofilling su pazienti eccessivamente magre, dal momento che l’innesto deve avvenire attraverso la liposuzione del proprio grasso corporeo.

Quali sono i costi medi in Italia per questo intervento?

I costi medi in Italia per un lipofilling al seno variano tra i 2000 e i 6000 € circa a seconda del tipo di intervento effettuato.

Se infatti si tratta di un’operazione di contouring volta a migliorare l’estetica dell’area oggetto di inserimento di protesi mammarie, la spesa sarà più bassa, attorno ai 2000 €.

L’importo ovviamente sale se l’intervento di lipofilling è volto ad un aumento del seno, al suo rimodellamento o riempimento: in questi casi ci possiamo aggirare attorno ai 6000 €.

Il prezzo potrebbe aumentare ulteriormente qualora, in contemporanea al lipofilling al seno, si proceda anche ad un importante lavoro di liposcultura di varie aree del corpo. 

I risultati

Il lipofilling al seno offre come risultato principale un seno più pieno, tonico e definito, con un aspetto estremamente naturale. L’aumento del volume del seno dipende dalla quantità di tessuto autologo iniettato durante l’intervento, il quale può portare a un aumento di taglia che varia dalla mezza taglia alle due taglie.

I benefici del lipofilling al seno diventano evidenti sin da subito, poiché il seno risulterà immediatamente più sodo e tonico dopo l’operazione. È importante notare che, nei mesi successivi, potrebbe verificarsi un parziale riassorbimento dei tessuti iniettati, che si aggira intorno al 20-30% (in alcuni casi, potrebbe essere necessaria una seconda procedura di lipofilling).

Tuttavia, dopo circa 3-6 mesi dall’intervento, il volume del seno si stabilizza definitivamente e i risultati del lipofilling al seno possono essere considerati definitivi. È importante seguire le indicazioni del chirurgo durante il periodo di recupero per ottimizzare il processo di guarigione e garantire risultati duraturi.

Il lipofilling al seno rappresenta una soluzione sicura e efficace per ottenere un seno più voluminoso e armonioso, senza l’utilizzo di protesi mammarie. Grazie all’utilizzo di tessuto autologo, si ottiene un risultato naturale e duraturo, che può aumentare la fiducia e l’autostima delle pazienti.

Vantaggi del lipofilling al seno rispetto all’impianto di protesi

Il lipofilling al seno offre diversi vantaggi rispetto all’impianto di protesi.

Utilizzando il proprio tessuto adiposo, il risultato finale appare e si sente più naturale rispetto a una protesi. Inoltre, il rischio di reazioni avverse o complicazioni è ridotto, poiché non vengono introdotti corpi estranei nel corpo. Il lipofilling al seno consente anche di migliorare la forma e il contorno di altre aree del corpo grazie alla liposuzione.

Lipofilling al seno: pro e contro

Come sempre, vi sono motivazioni profondamente personali che spingono il paziente a decidere di rimodellare alcune parti del proprio corpo dando loro nuova forma, tonicità e freschezza.

Da questo punto di vista, anche il lipofilling al seno non fa eccezione.

Trattandosi tuttavia di un intervento che conosce illustri alternative, prima tra tutte le mastoplastica additiva, è utile cercare di capire quali siano eventuali pro e contro.

Tra gli argomenti a favore di questo tipo di intervento, troviamo sicuramente:

– la totale naturalezza del seno dopo l’operazione di lipofilling;

– l’assenza di possibilità di rigetto o allergie, dal momento che viene di fatto utilizzato un ‘filler naturale’ proveniente dal corpo della stessa paziente;

– l’assenza di cicatrici e, in generale, la bassa invasività dell’intervento;

– i tempi di ripresa molto rapidi;

– l’abbinamento con una contingente liposuzione in alcune parti del corpo soggette a maggior accumulo di adipe;

– risultati permanenti.

Il lipofilling al seno presenta anche alcuni aspetti da tenere in considerazione al momento della scelta tra questa opzione e una classica mastoplastica additiva con protesi:

– il volume del seno può aumentare, dopo un lipofilling, di massimo due taglie; le protesi mammarie consentono invece di ottenere, se desiderato, un seno più voluminoso;

– nei mesi successivi all’intervento è ragionevole aspettarsi un riassorbimento del tessuto iniettato che, a seconda della situazione, può richiedere una seconda operazione di lipofilling.

L’inserimento di protesi, pur richiedendo qualche tempo in più nel post-operatorio, può ritenersi invece definitivo fin da subito.

Domande frequenti

Il lipofilling al seno è permanente?

Il lipofilling al seno può fornire risultati a lungo termine, ma è possibile che una parte del grasso trapiantato venga riassorbita dal corpo nel corso del tempo.

Il lipofilling al seno può essere combinato con altre procedure?

Sì, il lipofilling al seno può essere combinato con altre procedure come la mastopessi (sollevamento del seno) per ottenere risultati ottimali.

Il lipofilling al seno lascia cicatrici visibili?

Poiché l’iniezione di grasso avviene attraverso piccole incisioni, le cicatrici sono di solito molto piccole e poco visibili.

Il lipofilling al seno può causare problemi di allattamento?

Il lipofilling al seno di solito non compromette la capacità di allattare, ma è importante discutere di eventuali piani futuri di gravidanza e allattamento con il chirurgo plastico.

Quanto tempo occorre per il recupero dopo il lipofilling al seno?

Il tempo di recupero varia da persona a persona, ma di solito richiede alcune settimane. Il chirurgo fornirà istruzioni dettagliate per favorire una corretta guarigione.

Il Dott. Domenico Valente, medico chirurgo specialista in Chirurgia Maxillo Facciale ed estetica del volto, con esperienza nella traumatologia, negli esiti di trauma e nella chirurgia estetica, partecipa a numerosi corsi in Italia e all’estero per un continuo aggiornamento scientifico e per garantire ai pazienti l’alternativa migliore a qualsiasi problema del volto. Esercita a Firenze.